Comune di Scarlino

comune scarlino

Il progetto integrato di filiera DRAGO: la scadenza per la presentazione dei PIF è il 10 novembre

Il Progetto Integrato di Filiera (PIF DRAGO delle Colline Metallifere) prevede l’aggregazione di tutti gli attori della filiera CEREALICOLA DEI GRANI ANTICHI

(produttori primari, imprese di trasformazione e commercializzazione, ecc.) al fine di superare le principali criticità della filiera stessa, per favorire i processi di organizzazione e consolidamento e per realizzare relazioni di mercato nuove ed equilibrate. Il progetto integrato consente, inoltre, di sostenere la redditività delle aziende agricole e di incentivare l’innovazione di processo e di prodotto nonché la cooperazione tra le stesse aziende. Il PIF permette l’attivazione, nell’ambito dello stesso progetto, di una molteplicità di sottomisure/operazioni del PSR finalizzate ad incentivare gli investimenti aziendali (per la produzione primaria, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli), l’innovazione tecnologica, la cooperazione. Tutti coloro che sono interessati, possono chiedere di entrare a far parte del PIF, sia come “Partecipanti diretti”, sia come “Partecipanti indiretti”. I“Partecipanti diretti” sono coloro che realizzeranno degli investimenti nel PIF, quali beneficiari dei contributi pubblici previsti dal Programma di Sviluppo Rurale della Regione Toscana (PSR 2014-2020) e che sottoscriveranno un Accordo di filiera vincolante di almeno tre anni, anche con i partecipanti indiretti. Il Gruppo promotore del PIF DRAGO delle Colline Metallifere, con l’Azienda Agricola Campo Ruffaldo di Alessio Guazzini come Capofila del progetto, coordinerà l’attività dei partecipanti. Il bando rappresenta un’opportunità rilevante per il territorio, sia per le imprese agricole, sia per altri soggetti come PMI, enti locali, ecc., con contributi a fondo perduto dal 40% al 100%.

PIF Drago