Regione Toscana

Inizia l'anno scolastico per i piccoli del nido comunale

Pubblicato il 4 settembre 2019 • Scuola

Assessore all’Istruzione Michele Bianchi: «Inizia l’anno scolastico per i piccoli del nido comunale con tante novità: una nuova gestione, l’apertura annuale dell’asilo e l’attivazione dell’App Camillo» 

Giovedì 5 settembre inizierà l’anno scolastico per i piccoli del nido comunale di Scarlino, l’Albero Azzurro. La scuola di via Turati nella frazione di Scalo è pronta ad accogliere i quindici bambini da 0 a 36 mesi: il servizio è stato affidato alla cooperativa Cuore Liburnia di Piombino, che già gestisce altri nidi del territorio. Nei giorni scorsi il sindaco di Scarlino, Francesca Travison, e l’assessore all’Istruzione, Michele Bianchi hanno incontrato le famiglie dei piccoli iscritti, alla presenza anche delle educatrici della cooperativa che si occuperanno dei loro bambini. «Durante la riunione – spiega l’assessore Bianchi – abbiamo presentato le novità dell’anno educativo 2019/2020. Il primo cambiamento riguarda la gestione del servizio, affidato alla cooperativa Cuore: nel bando è stato però inserita la clausola inerente alla tutela dei posti di lavoro, e quindi le educatrici e l’ausiliaria sono le stesse dello scorso anno. Altra novità riguarda l’apertura del nido: la struttura resterà aperta il sabato mattina e tutto il mese di agosto, grazie a un contributo della Regione Toscana (POR FSE, 2014-2020 Fondo sociale europeo) che ci ha permesso di ampliare il servizio offrendo alle famiglie un’opportunità ulteriore rispetto agli anni precedenti. Non solo: con il finanziamento regionale sarà possibile restituire ai genitori una quota delle spese sostenute per il nido a fine anno educativo. Inoltre nei prossimi giorni, come stabilito dalla normativa regionale, sarà attiva l’App Camillo, un sistema per comunicare in modo veloce con le educatrici dell’asilo e nel contempo prevenire l’abbandono involontario dei bambini. Alla riunione hanno partecipato sia le mamme che i papà dei piccoli e abbiamo riscontrato grande disponibilità da parte loro. Siamo aperti al confronto in caso di necessità, vogliamo garantire alle famiglie un servizio di alto livello, sarà a disposizione un educatore che valuterà nel corso dell’anno le attività da inserire nel percorso didattico. Auguriamo a tutti i bambini dell’Albero Azzurro un buon anno scolastico».