Regione Toscana

Terminato l’intervento di messa in sicurezza alla Rocca Pisana

Pubblicato il 4 agosto 2019 • Opere

L’azienda incaricata dal Comune ha concluso oggi, sabato 3 agosto, i lavori di messa in sicurezza al Castello di Scarlino. Nei giorni scorsi un fulmine ha colpito una parte del muro perimetrale del monumento storico, facendo cadere alcuni massi e detriti sulla passerella dell’uscita di sicurezza. Il danno ha comportato la chiusura della Rocca, rimasta a disposizione dei visitatori, ma non utilizzabile come location per gli spettacoli del cartellone estivo scarlinese. L’immediato intervento dell’Amministrazione comunale ha però risolto la criticità in pochi giorni, rendendo nuovamente agibile il Castello. L’ingegnere Andrea Paletti, consulente strutturale incaricato dal Comune di Scarlino, assieme ai vertici comunali ha valutato la situazione ed è stato deciso - in accordo con la Sopraintendenza - in attesa di poter verificare in quota l’entità del danno, di installare un tunnel di tubi e giunti sopra l’uscita di sicurezza. Sopra alla protezione è stato posizionato un ponteggio prefabbricato che permetterà ai tecnici nei prossimi giorni di valutare da vicino le condizioni del muro. «Ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato a rendere di nuovo fruibile il Castello – spiegano i vertici dell’Amministrazione comunale –. In soli due giorni siamo riusciti a mettere in sicurezza la Rocca Pisana e lunedì mattina programmeremo nuovamente gli spettacoli. L’area interessata dal crollo sarà presto ristrutturata, anche se il nostro progetto per la Rocca Pisana è molto più ampio. Nei prossimi mesi vorremmo riqualificare l’intera struttura: ancora dobbiamo perfezionare il progetto ma è un altro obiettivo che ci siamo dati a breve termine. Il Castello potrebbe essere il centro di molte attività, non solo estive, pensiamo anche a iniziative didattiche rivolte alle scuole, al turismo attraverso la valorizzazione e promozione del nostro patrimonio storico-artistico. Intanto riapriamo la Rocca Pisana agli spettacoli del cartellone estivo, e presto comunicheremo agli scarlinesi che cosa faremo nei prossimi mesi».